NELLA PAGINA ‘INPS PER LA FAMIGLIA’ LA DISPERAZIONE DI MOLTI CONCITTADINI

DI FABIO VENNERI

Ma solo io, leggendo la pagina Facebook “Inps per la famiglia” e tutti quei commenti, non sono riuscito a ridere nemmeno una volta?

Solo a me è venuta una forte amarezza nel leggere della disperazione di quelle famiglie che si barcamenano fra lavori in nero, separazioni, lavori precari, disoccupazione a tempo indeterminato; famiglie mantenute da una pensione di invalidità di uno zio, un genitore, un fratello o da una paga da €450 per un lavoro part time ed un affitto da pagare.
In quei commenti c’è tutta l’ingiustizia, la disuguaglianza, la disperazione, la solitudine di nostri concittadini.

Non derideteli, incazzatevi piuttosto, incazzatevi con chi ha causato tutto ciò e con chi sta speculando su questa gente soffiando sulle loro paure, mettendoli gli uni contro gli altri, alimentando una guerra fra poveri, in cui questi ultimi sono costretti ad elemosinare attenzione su un social network, per accaparrarsi le briciole!