CHE SQUALLORE!

DI VANNI CAPOCCIA

CHE SQUALLORE!

Che malinconia fa venire vedere un vecchio giornalista che invecchia male e dileggia nel giornale che dirige una ragazzina per vendere qualche copia in più del suo quotidiano e guadagnarsi un’ospitata in qualche triste talk show.

Ma non è solo questo. C’entra la forza di Greta, una ragazzina che è riuscita a mettere al centro dell’agenda dei potenti e della politica l’ambiente.

Vittorio Feltri la chiama “rompiballe”, ma Greta ha rotto molto di più delle “balle” di Feltri. Ha rotto il macigno dell’indifferenza verso i problemi ambientali, e ha fatto diventare i giovani come lei centrali in questa battaglia che è ecologica da molti punti di vista.

E questa voglia d’aria pulita che accomuna Greta e Papa Francesco per Feltri è insopportabile e pericolosa perché rende vecchi e superati lui, il suo stile giornalistico, le sue relazioni e i suoi vestiti di sartoria che non riescono a nascondere quello che lui è.