DA DOVE VIENE QUESTO 46% DI ITALIANI CHE TEME EFFETTI COLLATERALI DEI VACCINI

DI GERARDO D’AMICO

Che cosa ci dice il dato di Eurobarometro secondo cui il 46% degli italiani ha paura di effetti collaterali gravi dei vaccini?

Innanzitutto che è il risultato delle calunnie ad opera di una costante campagna novax, a cui abbiamo fornito grancassa mediatica ingigantendo la loro effettiva presenza sul territorio e soprattutto le loro assurdità.
A questo ha portato fare i “confronti” televisivi tra un disk jockey anni 80 e un noto virologo: un pezzettino neppure tanto piccolo di chi ha guardato quella ed altre mille trasmissioni simili o pezzi di giornale con la par condicio è restata col dubbio, e il dubbio scava, si propaga.

È poi il risultato della inazione di amministratori e giudici, intervenuti tardivamente e con pannicelli caldi contro manifesti formato palazzo in cui si affermavano menzogne corredate da immagini di bambini nella realtà mai danneggiati e tantomeno morti dopo i vaccini.

Esiste un codice di comportamento su quello che si può affiggere per strada: ignorato. Esiste un articolo del codice penale che parla di procurato allarme: ignorato. Esiste per i politici, soprattutto se amministratori, la decenza di seguire le indicazioni dell’Istituto Superiore di Sanitá, delle Società scientifiche, dell’Oms: balbettii.

Chi ci passava davanti a quelle bugie mastodontiche è restato col dubbio, visto che nessuno è intervenuto a rimuovere quei manifesti, nessuno è stato sanzionato ( tranne un volenteroso giudice romagnolo, 500 euro di multa): e il dubbio scava.

Infine, un po’ la colpa è dei pediatri e dei medici in generale, che non prendono posizione netta con ognuno dei loro assistiti quando si parla di vaccinazioni. Ce ne sono che lo fanno, che spiegano con pazienza ed esattezza perché quelle scemenze dei novax sono scemenze: troppi liquidano la questione o addirittura consigliano di rimandare la vaccinazione, per non avere problemi, o per non perdere tempo.

Quanto fa, tutto quello che ho descritto? A me viene 46%.

Infermiera iniettando una ragazza sorridente