DOPO LA PORTAEREI I B-52 NEL GOLFO, STRANAMORE TRUMP E L’IRAN

DI ENNIO REMONDINO

Usa/Iran. Segnale pessimo di una crisi sempre più grave. Sono aerei capaci di rovesciare sui territori nemici valanghe di bombe ad alto potenziale. Intanto l’Europa invita l’Iran a non uscire dall’accordo sul nucleare e a rispettarlo sino in fondo. Lunedì scorso era stato il nostro Piero Orteca a preavvertire (Se gli iraniani chiudono lo Stretto di Hormuz): mai come adesso è possibile una catastrofica guerra all’Iran promossa dagli Stati Uniti col ‘sostegno ispiratore’ di Israele-Netanyahu e dell’Arabia saudita. Ed è Michele Giorgio, Nena News, a segnalare preoccupato, le imponenti forze militari che in questi giorni si stanno ammassando nelle basi e postazioni Usa sparse nelle petromonarchie arabe e nelle acque dove transita oltre un terzo del petrolio mondiale… CONTINUA SU REMOCONTRO:

Dopo la portaerei i B-52 nel Golfo, Stranamore Trump e l’Iran