SILENZIO ELETTORALE SU SALVINI

DI MARCO GIACOSA

«Migranti, nessuna connessione tra Ong e scafisti. Chiesta archiviazione per Open Arms», titola Avvenire.
E poi: l’Elemosiniere del Papa che…fa elemosina non va bene neppure, e mi chiedo: che cosa ci fanno alla messa i cattolici che votano Salvini, cioè pensano di essere lì per cosa?

O dovrei dire anche centrodestra, i candidati moderati, di Forza Italia o liste civiche, che verranno eletti con i voti di chi vuole multare per 5mila euro chi salva vite in mare, 5mila euro a vita salvata?

Ho letto l’articolo a pagina 3 della Stampa, intitolato «Nel Carroccio torna l’ottimismo, più ci attaccano più vinciamo», che però avrebbe potuto avere questo titolo: «Nel Carroccio torna l’ottimismo, più facciamo politiche o proclami disumani, o, specularmente, più gli altri fanno politiche umane, più vinciamo» – perché si dice che il gesto dell’Elemosiniere e la Raggi dai rom abbiano risollevato la Lega nei sondaggi, offuscati dall’affare Siri e dalla bimba ferita dalla camorra – e allora vien ben difficile non pensare che il problema non è Salvini, ma gli elettori. Le persone. La gente. Talvolta si legge: «Se fai così vince Salvini». Dove “così”, spesso risponde appena a elementari principi di solidarietà.

«Ah ecco, gli elettori sbagliano» – la critica.

Ma per carità, gli elettori avranno sempre ragione, ma sulla loro umanità mi permetto di avere dei dubbi.
Altro titolo di oggi, sulla Stampa: «“Domani non posso venire alla partita”: giocatore di basket espulso dall’Italia». E sottotitolo: «Il ventenne senegalese di Avigliana era perfettamente integrato, ma il nuovo decreto sicurezza ha reso illegale la sua presenza nel nostro Paese. Gli ex compagni: «Non riusciamo più a contattarlo»».
Ve li devo dire, i commenti?

Faccio una prova: mi silenzio. Non parlerò di politica – e quindi di Salvini – per dieci giorni. Non credo ai proclami, ma ne ho necessità per esser forte nel mio impegno: fino alle Europee niente Salvini. Lo faccio prima per me, poi per vedere che cosa succede nel piccolo di questa pagina.