INASPRIMENTO DELLE PENE PER CHI MANIFESTA E REAGISCE ALLE FORZE DELL’ORDINE

DI NELLO BALZANO

Genova: prove tecniche di trasmissione per le manifestazioni degli operai, dei disoccupati o altri qualora “disturbassero” il manovratore, dal governo Renzi in poi tanti “passi avanti” (operai dell’acciaieria di Terni docet) nell’uso della forza nelle piazze da parte dello Stato, mi duole dirlo.

Non è la solita lamentela, come si potrebbe immaginare, dei soliti contestatori di piazza o dei sindacalisti “rompicoglioni” come me, ma un chiarimento esposto ieri dal ministro degli Interni durante l’ultimo intervento televisivo nella trasmissione di Mentana stasera, intorno alla mezzanotte, in onda su LA7, nella risposta è stato esplicitamente affermato che il “decreto bis sulla sicurezza” prevede ulteriori inasprimenti nelle reazioni e condanne per chi in piazza potrebbe dare la sensazione di minaccia nei confronti delle Forze dell’Ordine, la domanda nasceva su una richiesta di commento sui fatti di Genova, senza contare che le autorizzazioni saranno limitate al minimo.