TORNA LA PAURA IN FRANCIA. BOMBA A LIONE, 13 FERITI, SCATTATA LA CACCIA ALL’UOMO

DI MARINA POMANTE

A Lione ed in tutta la Francia è scattata la caccia all’uomo, in seguito all’attentato di ieri che ha provocato il ferimento di 13 persone.

Un misterioso uomo in bicicletta avrebbe piazzato un pacco bomba nel centro cittadino. Le Forze dell’ordine hanno reso noto che in base alla ricostruzione del suo identikit, il responsabile sarebbe un uomo tra i 30 e i 35 anni. Al momento dell’attentato indossava una bandana sul volto, degli occhiale da sole, una maglietta scura e un paio di bermuda bianchi.

Gli inquirenti al momento vagliano tutte le ipotesi, anche se tenderebbero ad escludere la matrice integralista per la scarsa incisività dell’attentato.

Il percorso del presunto attentatore, sia di andata che di ritorno, è stato possibile ricostruirlo, ha spiegato Denis Broliquier, presidente del II Arrondissement di Lione, grazie alle telecamere di sorveglianza.

L’attentato è stato compiuto con un pacco bomba riempito di chiodi e bulloni e il rumore dell’esplosione è stato sentito nel raggio di diverse centinaia di metri.
Tra le persone ferite, 7 sono state ricoverate in ospedale mentre le altre hanno ricevuto soccorso e medicazioni sul posto.

Saranno decisive le prossime ore per una valutazione degli inquirenti sulle “ragioni” dell’attentato. Intanto prosegue serratissima la caccia all’uomo.