ATTENZIONE A QUELLO CHE STA PER SUCCEDERE A WASHINGTON

DI GIULIETTO CHIESA

 

Donald Trump dichiara (prima di partire per Londra): “Ci sono voci che l’FBI e altri furono implicati [nel tentativo di rovesciarmi, ndr]. Che la CIA fu implicata; che la Gran Bretagna ebbe a che fare con la balla russa. Ne parlerò con lei “(con Theresa May, ndr) (….) “Spero che lui
[il Procuratore Generale William Barr, ndr] dia un’occhiata alla Gran Bretagna, all’Australia, e spero che dia un’occhiata anche all’Ucraina [allusione all’ipotesi che I servizi segreti britannici, australiani e ucraini siano coinvolti nel tentativo di rovesciarlo,ndr]. “Spero che lui si guardi attorno da tutte le parti, perché c’è stato un inganno, perpetrato contro il nostro paese, il più grande dei complotti. È stata la più grande truffa [il Russiagate,ndr] nella storia del nostro paese e qualcuno deve andare fino in fondo per scoprirla. Vedremo. Da gran tempo mi chiedono di de-secretare tutto ed ecco, io l’ho fatto”.

Traduzione per il colto e l’inclita: il presidente degli Stati Uniti ha dato incarico al Procuratore generale William Barr (insieme ai pieni poteri per farlo) di pubblicare tutti i documenti che possono dimostrare la congiura contro di lui messa in piedi da CIA, FBI, NSA, “presstitutes” varie, Partito Democratico. Con la complicità dei servizi segreti di Gran Bretagna, Australia, Ucraina. Se va fino in fondo ci sarà da divertirsi da qui alla fine dell’anno e oltre.