VINCE L’EUROPA DELL’EGOISMO PROPRIETARIO E L’ARITMETICA NON E’ UN’OPINIONE

DI PAOLO BUTTURINI

Un’Europa ripiegata su se stessa, nella difficile ricerca di conservare un benessere che va sempre più assumendo i contorni del privilegio. Aumenta la diseguaglianza, ma in assenza di una moderna proposta di giustizia sociale, le classi subalterne si rifugiano nell’illusione offerta dalle destre demagogiche che, come si è visto in Italia con la Lega, non hanno alcuna intenzione di riequilibrare i rapporti di forza fra capitale e lavoro.
Chi aveva coltivato l’illusione che la Brexit fosse passata di moda si deve ricredere davanti al successo di Farage.
Chi sognava una riscossa a Est, non si comprende bene poggiando su quali basi, si vada a vedere i risultati di Polonia e Ungheria.
Podemos, France Insoummis e Labour di Corbyn ridimensionati.
Venendo alle miserie di casa nostra. I confronti si dovrebbero fare con le Europee, ma si sa che da noi tutto si riversa nel calderone dell’asfittica politica tricolore.
E allora! I tanto temuti Casa Pound e Forza Nuova raccolgono un ridicolo 0,48%, alla faccia del pericolo fascista (cosa ben diversa dalla demagogia autoritaria della Lega e dal becero nazionalismo sciovinista di FdI).
Salvini stravince, com’era previsto, e ha più forni sui quali puntare per aumentare ancora di più il consenso.
La sinistra radicale resta al palo (qualche domanda fatevela) e l’M5S evidenzia la sua inconsistenza politica dimezzando i consensi.
E poi c’è il PD che, sprezzante del ridicolo, canta le proprie laudi come se avesse vinto qualche cosa. Ora, siccome i numeri sono quelli che contano… Analizziamo i dati reali, cioè i voti espressi a favore del PD:

EUROPEE 2019
6.050.351 voti
EUROPEE 2014
11.203.231 voti
ELEZIONI NAZIONALI 2018
6.161.896 voti

Da notare che in queste europee non si è presentata Liberi & Uguali che nel 2018 prese 1.114.799 voti.
Aggiungete che +Europa ha riportato 822.764 voti contro i 841.468 del 2018.

Siccome mi hanno insegnato che l’aritmetica (le percentuali dipendo dal numero dei votanti) non è un’opinione, questi numeri dicono che a sinistra della Lega si continua a perdere…