NOVANTENNE IN DIFFICOLTÀ TENTA DI RUBARE UN TIRAMISÙ. LA POLIZIA GLI FA LA SPESA

DI CLAUDIA SABA

Un uomo, a Roma, entra in un supermercato e guarda il tiramisù sul banco.
Ma lui, a 90 anni, non può comprarlo.
Non ha soldi in tasca e lo stomaco è vuoto.
Così cerca di portarne via una porzione senza pagare.
Pensava di non essere visto ma arrivato sulla soglia del negozio, i vigilanti lo bloccano. Le forze dell’ordine, avvisate e giunte immediatamente sul posto, non se la sono sentita di prendere provvedimenti contro di lui.
Hanno pagato il dolce al suo
posto e provveduto ad acquistare alcune cose per lui, di cui aveva bisogno.
Un uomo di 90 anni che versa in grave difficoltà economica, non merita l’umiliazione di essere spinto a rubare ne’ di venire denunciato.
E gli anziani di questi tempi, si trovano spesso ad affrontare questo tipo di difficoltà.
Una vicenda che fa riflettere e che sempre più spesso accade ogni giorno sotto i nostri occhi.
Il rapporto della Caritas di Roma ha messo in evidenza le tante disuguaglianze sociali nel 2018.
Nella Capitale solo
l’1,8% denuncia un reddito di oltre 100.000 euro l’anno.
Il 51,3% possiede un reddito fino a 15.000 euro.
Ma la situazione più grave riguarda gli over 65 che non riescono a raggiungere la somma di 11.000 euro l’anno.
Questo secondo le statistiche ufficiali.
Nella realtà quotidiana sono molti di più gli anziani che percepiscono pensioni annue appena superiori ai 3.000,00 euro annui.
Va da se’ che un reddito di questo tipo non permette a nessuno di vivere adeguatamente.
E quando l’età avanza sopravvivere può diventare complicato al punto tale da spingere un uomo di 90 anni a rubare solo perché ha fame.
Anziani che questa società, sembra aver dimenticato.