LO SFOGO DI UN LAVORATORE

DI NELLO BALZANO

Adesso mi sfogo un po’ e lo faccio con il linguaggio che più mi è consono, quello del proletario, della persona semplice, del lavoratore.
AVETE ROTTO I COGLIONI con questa storia che gli ignoranti votano a destra, con questa storia del non conoscere i congiuntivi, del non ricordarsi le date e la storia (facile farlo con Wikipedia).
È vero si leggono strafalcioni, si vedono storie inconcepibili, è il potere della rete, se vogliamo dirla tutta la vera democrazia della rete, quella dove anche chi non ha studiato può esprimere il suo pensiero, il linguaggio dei bar di una volta e anche attuali.
È vero c’è chi approfittando di questa caratteristica, grazie ai suoi studi, ha inquinato con le menzogne e storie da fogna la visione della realtà, persone che probabilmente hanno una laurea in questo caso utilizzata alla cazzo per ottenere beceri scopi.
Avete rotto i coglioni perché il 34% che votava PCI aveva i calli alle mani, non per il voltare pagine dei trattati di Marx, ma per vivere e dare una possibilità di un futuro migliore ai figli, oggi col cazzo che possono permetterselo.
Avete rotto i coglioni voi che vi vantate delle vostre teorie apprese dai lunghi studi, ma non avete mai lavorato e pretendete di spiegare diritti a chi si spacca la schiena.
Avete rotto il cazzo con il vostro protagonismo culturale, con la vostra idea che avete sempre ragione e bocciate tutto quello che voi non avete approfondito e non lo farete, perché non arriva da quelli che vi adorano.
Avete rotto i coglioni e ve lo dico con l’orgoglio di tutta l’ignoranza che possiedo, la cultura limitata del mio diploma da perito elettronico che mi ha permesso di lavorare da 37 anni, un orgoglio che non rinnegherò mai.
Tornate a parlare, ma soprattutto ad ascoltare, con le persone in difficoltà, non solo quelle che hanno una determinata tessera sindacale in tasca e non c’è tanto dire se non che non devono vergognarsi del non essere acculturati, ma essere anzi combattivi nel difendere il loro diritto di essere fondamentali all’interno della società, soprattutto uniti e non egoisticamente divisi, perché quando si cade si viene calpestati dagli altri singoli.
In conclusione, avete rotto il cazzo con la vostra continua presenza, con la vostra idea di essere gli unici portatori di verità, nonostante da anni prendete delle tranvate.
Se volete cancellatemi dai vostri contatti, qualora la mia idea di sinistra non sia adeguata alla vostra intelligenza arrivata da lunghi studi e poltrone comode.