GRETA RAY, MODEL & SINGER IN PIENA ASCESA

DI GINO MORABITO

L’occasione è stata la pubblicazione del suo nuovo progetto discografico, “L’amore che colore ha”, circostanza che ci ha consentito di conoscere più da vicino Greta Ray.

 

 

 

 

È venuto fuori il ritratto di “una ragazza semplice, ambiziosa e determinata”, come si descrive la stessa modella e cantante nata a Cantù (CO) il 23 aprile 1999. Una ventata di freschezza che arriva leggera come la nostra ventenne, biondissima, in piena ascesa.

«Gli impegni sono sempre tanti:» ci racconta Greta Ray «al mattino mi alleno, poi vado in studio di registrazione, faccio due ore di canto e recitazione… generalmente la mia giornata finisce alle due di notte.»

Senza tralasciare ovviamente la gestione dei social, gli appuntamenti con i vari organizzatori di eventi, gli shooting fotografici, le varie ospitate… Tempo libero ridotto all’osso ma entusiasmo alle stelle, declinati in un percorso artistico divenuto scelta di vita. La vita di una ragazza, in cui si fa largo l’amore: quell’Amore – con la A maiuscola – che non ha colore, età, sesso e non fa differenze. Un amore che sboccia ai tempi dei millennials e Greta Ray lo canta.

A quale età hai cominciato ad appassionarti alla musica e quando hai capito che sarebbe potuta diventare una professione vera e propria?

«Ricordo quando da piccola cantavo le canzoni dei cartoni animati. All’età di 9 anni frequentai un corso privato di pianoforte; subito dopo iniziai canto e dal 2015 ho in corso una produzione discografica con i miei produttori Martin Moog e Max Cenatiempo di MMG Trend Production. La musica mi ha aiutato e mi aiuta ancora adesso nei momenti più fragili; è un modo per esprimere al meglio le emozioni che provo al pubblico che mi ascolta.»

Affrontando l’argomento musica, non possiamo non segnalare l’uscita del tuo nuovo progetto discografico, “L’amore che colore ha”. E allora, parlaci d’amore, Greta.

«“L’amore che colore ha” è stato scritto da me, Massimo Tornese, Daniele Piovani e prodotto da MMG Trend Production. Il brano descrive le sfumature dell’amore attraverso i cinque sensi. L’Amore, quello con la A maiuscola, è un sentimento che nessuno sa descrivere perfettamente; è quell’insieme di forti emozioni che – se sei fortunato – si possono provare anche più volte nella vita. L’Amore può essere ovunque, dentro e intorno a noi, e, quando ami, non ci sono leggi. L’Amore non ha colore, età, sesso e non fa differenze.»

Oggi i ragazzi, nel tentativo di sfondare, cavalcano l’onda dei talent. Se ti venisse chiesto di partecipare a uno di quegli show televisivi, cosa risponderesti? Insomma, qual è il tuo pensiero al riguardo?

«Il talent non è la strada che ci siamo prefissati con la mia produzione. Non metto in dubbio che sia un’ottima vetrina, ma preferiamo continuare passo dopo passo il nostro percorso. Poi nella vita non si sa mai…»

Il tuo percorso artistico si declina anche nella carriera come indossatrice. Quando hai iniziato a lavorare nel mondo della moda? Come ci sei capitata?

«Tutto ebbe inizio all’età di 4 anni. Su un quotidiano c’era un annuncio: cercavano una bambina per una pubblicità di scarpe per un noto settimanale italiano, mio padre rispose all’annuncio e scelsero me. Ricordo ancora i miei lunghissimi capelli biondi e i grandi pianti che feci quando dovettero pettinarmi.»

Quali sono le caratteristiche che deve avere un’aspirante giovane modella per entrare in quel campo lavorativo?

«Sicuramente un buon aspetto fisico, una buona preparazione su posa e portamento e tanta resistenza fisica e mentale.»

Si dice che, tra modelle, la competizione sia alta. Tu come la vivi?

«Penso che ogni persona sia unica, nello stile e nell’aspetto. Farsi la guerra non porta a niente di costruttivo, anche perché si viene scelti in base al gusto personale del fotografo, dello stilista o della persona che ti ingaggia per un lavoro. Per quanto mi riguarda, io vado dritta per la mia strada.»

La nostra società vive radicata nel culto dell’immagine. Quanto tempo dedichi alla cura del corpo?

«Non posso negare che al giorno d’oggi l’aspetto fisico sia molto importante per la carriera artistica di una ragazza, soprattutto nella moda e nel cinema. Ho molti impegni lavorativi e amo presentarmi sempre in modo impeccabile. Ogni due settimane vado dalla mia estetista, che mi rimette a nuovo [sorride, N.d.R.]; una volta al mese dalla parrucchiera e tutti i giorni mi alleno, facendo un’ora di cardio e poi tutti esercizi a corpo libero per definire al meglio il mio corpo.»

Oggi l’immagine viene filtrata dalla lente dei social. Qual è quello che prediligi e quanto sono importanti per la promozione del tuo lavoro?

«Oggi i social networks sono indispensabili per la promozione della propria immagine professionale. Quello che preferisco è Instagram, ma il maggior numero di richieste lavorative provengono da Facebook e dal mio sito ufficiale.»

Se fossi costretta a dover scegliere tra la carriera di cantante o modella, dove ti porterebbero il cuore e… le tasche?

«Non è una domanda semplice, perché sono due realtà molto differenti: la moda mi ha portato grandi soddisfazioni, ad oggi ho fatto sfilate importanti e ho posato per oltre 380 shooting in Italia e all’estero, mentre l’emozione che si prova a salire su un palco è qualcosa di indescrivibile: vedere il pubblico che canta le tue canzoni non ha prezzo!»

Siamo curiosi: dalla mattina, quando ti alzi, alla sera, quando finalmente vai a dormire, com’è ripartita la tua giornata?

«Gli impegni sono sempre tanti e ogni settimana è diversa da un’altra. In linea di massima, al mattino mi alleno, poi vado in studio di registrazione, faccio due ore di canto e recitazione; nei ritagli di tempo, tra una cosa e l’altra, gestisco i social; dopo si scelgono i nuovi scatti da pubblicare e generalmente alle due di notte finisce la mia giornata [ride, N.d.R.]. A tutto questo naturalmente si aggiungono gli appuntamenti con i vari organizzatori di eventi, gli shooting fotografici, i concerti, le interviste radio/tv, le varie ospitate… Direi che di tempo libero ne ho veramente poco, ma sono molto entusiasta del percorso che sto facendo e degli obiettivi raggiunti.»

Una ragazza così giovane e tanto determinata. Quali sono i tuoi progetti futuri?

«Di progetti ce ne sono tantissimi! Sono testimonial di un nuovo brand “Easily Jeans” e stiamo preparando la campagna pubblicitaria; ci sono in programma tante nuove collaborazioni come quella con “But Not”, “Drdcrn”, “PS Made in Tuscany”, “Soufeel”, “Quarto di Luna”, “Qdl” e tantissimi altri. Anche nel campo cinematografico ci sono dei progetti molto importanti come attrice protagonista, ma per ora non posso svelare nulla. Un altro obiettivo importante in questo momento è il festival di Sanremo.»

Obiettivi raggiunti, progetti in cantiere, sogni nel cassetto: la vita professionale di Greta Ray Giussanni. Ma nel privato sei più una tipa “birra con gli amici” o “cucina grand gourmet”?

«Avendo una vita molto intensa, quando ho l’occasione, preferisco essere una tipa “pigiama, pantofole, divano e tv”.»

Non ci resta che salutare Greta, ringraziarla per la ventata di freschezza che ha portato sulle pagine di Musica Intorno e invitare i nostri lettori a seguirla numerosi sui suoi social.

«Vi invito a seguirmi su Facebook (Greta Ray Model & Singer), Instagram (greta_ray_official), YouTube (greta ray vevo) e sul mio sito ufficiale www.gretaray.com per rimanere sempre aggiornati. Un bacio a tutti i lettori… smack!»