FEMMINICIDIO NEL VICENTINO. UCCIDE LA EX, FERISCE IL NUOVO COMPAGNO E TENTA IL SUICIDIO

DI CLAUDIA SABA

Ancora un femminicidio.
A Montegaldella in provincia di Vicenza.
È qui che ieri, Marianna Sandonà, una donna di 43 anni, è stata uccisa nel suo appartamento dall’ex convivente, Luigi Segnini, 38 anni, che l’ha colpita con 12 coltellate.
In casa con lei un collega di lavoro che l’aveva accompagnata a casa. Anche lui colpito in modo molto grave.
L’uomo ha poi tentato di togliersi la vita con lo stesso coltello.
Dalle prime ricostruzioni dei carabinieri, l’omicida si sarebbe presentato dalla donna con una scusa: rientrare in possesso di alcuni oggetti, rimasti in casa, dopo la fine della loro storia.
Il corpo della donna è stato ritrovato dietro il palazzo, nei pressi del garage.
È stata una vicina di casa, testimone di tutta la scena, a chiamare il 112.
Quando sono arrivati i soccorsi, per la donna non c’è stato niente da fare.
L’aggressore, in gravissime condizioni, è stato portato in elicottero all’ospedale di Padova.
L’altro ferito è invece ricoverato a Vicenza.