FOLLIA MINIBOT: NON È VERO CHE LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE MANDA SUL LASTRICO LE FAMIGLIE

DI EMILIO MOLA

Il suo nuovo capolavoro comunicativo Salvini lo sta creando in queste settimane, convincendo milioni di italiani che esistano nel nostro paese milioni di aziende e di famiglie sul lastrico perché la Pubblica Amministrazione non paga loro il dovuto.

Perché diffondere questa convinzione? Perché ha bisogno di un motivo valido per giustificare la follia dei Minibot: una specie di moneta parallela di piccolo taglio con la quale, se mai un giorno lo si volesse, l’Italia sarebbe già pronta a sostituire l’euro.

Salvini oggi dice che non è così. Però l’articolo che Salvini invita a “far girare” nella foto allegata al post parla proprio dei Minibot come moneta sostitutiva all’Euro.

Ora. In Italia esistono aziende che davvero aspettano di essere pagate dal Comune o dalla Regione o dal Ministero da oltre un anno? Assolutamente sì. E’ la norma?

Era la norma 6-7 anni fa, quando i debiti arretrati ammontavano a 50 miliardi e, ad esempio nella Sanità, i tempi medi per il pagamento dei crediti erano di 251 giorni.

Oggi i debiti arretrati sono 27 miliardi, la metà, e nella Sanità i pagamenti vengono effettuati in media in 58 giorni (dati Farmindustria), quindi entro i termini “normali” di 30/60 giorni.

Secondo la Ragioneria dello Stato a settembre 2018 Regioni e grandi Comuni pagano entro una media di 36 giorni e secondo i dati registrati dal Sistema Informatico dello Stato i tempi medi in generale sono scesi a 46 giorni.

E’ tanto aspettare ancora 40-50 giorni per essere pagati? Sì, per un’azienda è ancora tanto, anche se ovviamente sotto una certa soglia di attesa non si potrà mai andare, dal momento che tra la fattura e il pagamento sono necessari sempre giorni o settimane. Anche nel privato.

Si può migliorare? Sì, si deve. Sopratutto al Sud.

Ci sono i soldi e gli strumenti? Certo: inclusa la legge che autorizza gli enti pubblici a farsi prestare a tasso quasi nullo i soldi dalla Cassa Depositi e Prestiti per pagare i fornitori.

Siamo quindi in una emergenza tale da richiedere una misura così eccezionale come i Minibot? Non lo eravamo quando i debiti commerciali erano il doppio e i tempi erano il triplo, perché dovremmo esserlo ora?

Ultima domanda:
Sapete qual è il Ministero che paga con il maggiore ritardo in assoluto i propri fornitori?
Indovinate… Rullo di tamburi… la accendiamo…

Il Ministero che più di tutti mette in difficoltà le aziende italiane che gli forniscono beni e servizi, pagandole in media non prima di 85 giorni, è il Ministero degli Interni: quello di Matteo Salvini.

E a questo punto non c’è molto altro da aggiungere.