MELBOURNE, COSA VEDERE NELLA CITTÀ AUSTRALIANA

DI FRANCESCA SPANÒ

Melbourne, in Australia, è stata per diverso tempo una città dallo stile europeo, un po’ più ricca di Sydney. Oggi è decisamente una metropoli alla mano, dove si svolge periodicamente il Gran Premio di Formula 1 ed è stato inaugurato uno dei casinò più grandi del Paese, il Crown Casino complex. La sponda sud dello Yarra River, invece, è diventata una sorta di centro commerciale alla moda, mentre il nuovo complesso di Federation Square spicca nel suo stile architettonico.

Melbourne, dal passato al presente

La nascita della città è relativamente recente e risale al 1835. Con Guglielmo IV del Regno Unito divenne un insediamento dai tratti semi-abusivi, sorto lontano dai permessi ufficiali dell’epoca, ma grazie ai coloni provenienti dalla Tasmania che si dimostrarono particolarmente lungimiranti. Oggi, infatti, si tratta di una delle icone simbolo dell’Australia per economia, bellezza e progresso e dal 2007 è quasi raddoppiata di dimensioni, quando ha acquisito l’area periferica chiamata “Docklands”.

Info utili

Nonostante abbia un climaprevalentemente mite, Melbourne è famosa per i suoi sbalzi di temperatura. Da dicembre a febbraio il sole è più presente ma, in generale, meglio preferire un abbigliamento a cipolla per gran parte dell’anno, visto che può essere raggiunta sia dalle masse di aria fredda di origine antartica che da quelle di aria calda e secca provenienti dal deserto australiano. Nei dintorni della città, inoltre, si pratica molto il surf, perché il vento non si fa mai desiderare.

In tour per Melbourne

Il centro si gira con semplicità, grazie all’ottima rete di trasporti. Nel quartiere degli affari sono moltissimi i grattacieli multipiano e le facciate vittoriane in arenaria. Su tutto spicca il Rialto Towers, una meraviglia architettonica risalente agli anni Ottanta con facciate vitree che creano interessanti riflessi. L’Observation Deck al 55esimo piano, offre una vista meravigliosa su tutta la città. Non molto distante, per avere una idea dell’antica opulenza locale, basta dare una occhiata agli interni della Commercial Bank of Australia, . Una vera istituzione è il Queen Victoria Market, aperto intorno al 1870, dove fare la spesa e scoprire l’atmosfera tipica del posto. Il mercato è diviso in diversi chioschi in ferro e fa parte di uno degli edifici storici della città. Molti dei turisti che organizzano questo giro, cercano poi un luogo dove organizzare un pic nic. In questo caso, ci sono i Carlton Gardens e a pochi passi si può cogliere l’occasione di vedere l’enorme Melbourne Museum,meraviglia post-moderna aperta nel 2000. Tra le sue collezioni, una sugli aborigeni e l’Australia Gallery sulla storia di Melbourne e del Victoria.

Per qualche ora di relax all’aperto c’è anche lo zoo, in particolare i Royal Melbourne Zoogical Gardens del 1862, dove camminare tra canguri ed emù. Se volete dedicarvi al divertimento in stile Las Vegas, dovete raggiungere il Melbourne Cricket Ground in Yarra Park, mentre il National Tennis Centre sorge in Melbourne Park. Fitzroyspicca per la presenza di caffè bohemien e librerie trasandate ma dall’aria chic. Altri angoli cittadini da tenere in considerazione durante un itinerario a Melbourne, sono:  Carlton, la Little Italy cittadina, Prahran, viali ricchi di bistrot trendy, St.Kilda a ridosso della baia dove concedersi passeggiate sul lungomare. South Yarra e Toorak,infine, sono le zone più prestigiose con strade alberate e residenze di lusso.

Melbourne, cosa vedere nella città australiana