LUI, LEI, L’ALTRA. IL MARITO ASPETTA UNA DONNA FAKE, MA TROVA LA MOGLIE

DI CLAUDIA SABA

Ci eravamo appena lasciate davanti a due caffè, al tavolino di un bar.
Avevo appena raccontato alla mia amica le chat, l’appuntamento, l’incontro con l’altra che sarebbe avvenuto di lì a poco.
Un incontro programmato.
Organizzato nei minimi dettagli da noi, per smascherare il fedifrago.
Appuntamento a Nemi, sul lago.
Lui era caduto nella trappola in meno di un secondo.
Non sapeva ancora che ad aspettarlo, non avrebbe trovato l’altra ma sua moglie.
E così all’ora stabilita, lui arriva pimpante, si siede, e aspetta quella nuova conquista come un cacciatore fa con la sua preda.
Una sigaretta per mitigare l’attesa e poi, d’improvviso, la moglie è proprio lì, davanti a lui.
Ma lui aspetta l’altra, non può restare inerte, deve fare qualcosa.
Così la raggiunge, la spinge e cerca di allontanarsi con lei, dal luogo dell’incontro.
Non sa, che invece, lei sa già tutto.
Non sa che l’altra era solo una fake usata per stanarlo.
La moglie, lo guarda come l’ultimo della terra.
Non era mai riuscita a credere davvero, prima d’ora, che anche lui fosse il classico bavoso
in una chat di messanger.
“Dimenticati il mio nome.
Per sempre. Sei solo un lurido maiale”, dice lei in un impeto di orgoglio.
Lui è sorpreso, proprio non riesce a capire cosa stia succedendo.
“Amore ma cosa stai pensando. Io amo solo te”, le dice tentando di abbracciarla.
E nega, anche di fronte all’evidenza.
La rabbia di lei trasuda dalla
pelle, insieme all’imbarazzo, la delusione, il tradimento.
Ma una signora resta tale anche se ferita.
Lei non lo ascolta nemmeno.
Si allontana in fretta senza voltarsi più indietro.
È finita e questa volta è per sempre.
Lui resta lì.
Solo, seduto a un tavolino del bar.
Questa volta ha perso.
La corona del gallo d’oro, lo scettro magico, gioielli di famiglia senza alcun valore.
La chat invasa di messaggi, ora è silenzio.
Il virtuale ha perso.
Non regge mai il confronto con la realtà dove spesso l’altra, è solo un fake.
Intanto la vita vera si perde, i rapporti si spezzano.
Svaniscono nella speranza di un fantomatico incontro senza più sguardi e sorrisi.
Lei si riprenderà, sorriderà di nuovo, continuerà ad esistere.
Lui resterà ciò che è.
Il nulla, nascosto nel buio di una chat aspettando un’altra fake con cui sognare, magari solo per un attimo, di essere ancora il “migliore”.