MINE FANTASY, UOMINI RANA FANTASMA, A OGNUNO IL SUO COLPEVOLE UTILE

DI PIERO ORTECA

«Iran il primo sospettato e il più improbabile», titola il quotidiano israeliano Haaretz. «Gli Stati Uniti si sono precipitati a puntare il dito su Teheran, ma nessun servizio di intelligence al mondo è riuscito a scoprire chi ci sia esattamente dietro questo attacco. E anche se lo sapessero, cosa potrebbero fare senza rischiare una guerra mondiale?».
Le scomposte accuse americane e soci sauditi all’Iran, e i legittimi contro sospetti rispetto ad una crisi internazionale creata dalla rottura americana sul nucleare iraniano. E Mosca che avverte protagonisti e tifosi vari, «incidenti in grado di scuotere le fondamenta dell’economia mondiale». Una nuova crisi petrolifera mondiale. Mine fantasy, uomini rana e fantasmi. Elegantemente malizioso il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov. «Non abbiamo dimenticato i vasetti con la polvere bianca che nel 2003 il segretario di Stato americano Colin Powell aveva mostrato al Consiglio di Sicurezza dell’ONU come prova della presenza delle armi di distruzione in Iraq»… CONTINUA SU REMOCONTRO:

 

Mine fantasy, uomini rana fantasma, a ognuno il suo colpevole utile