LA PROTESTA DEL PD MICHELE ANZALDI CONTRO IL TG2

DI FLAVIA PERINA

Michele Anzaldi, dal suo punto di vista – è uno del Pd – può trovare senz’altro molte buone ragioni per protestare contro il Tg2 ma non vedo il motivo di aggiungere al mucchio un servizio (peraltro molto corretto e basato su atti giudiziari) sui 40 anni dall’omicidio di Francesco Cecchin, straparlando di “vergognosa par condicio della violenza” e di “riscrivere la storia con un servizio di due minuti”. Chissà se Anzaldi, che per anni lavorò con Rutelli, ha presente il Palaeur 2008, quando il medesimo aprì la sua campagna elettorale a Roma mettendo Giampaolo Mattei e la madre di Valerio Verbano in prima fila proprio in omaggio alla “par condicio” nel ricordare e condannare ogni violenza: sono passati dieci anni appena, dovrebbe averne memoria.

Risultati immagini per LA PROTESTA DEL PD MICHELE ANZALDI CONTRO IL TG2