NON AVEVANO SOLDI PER PAGARE L’AFFITTO. E SI UCCIDONO

DI CLAUDIA SABA

74 anni lui e 77 lei.
Morti suicidi, dopo una vita trascorsa insieme.
È accaduto a Roma, in via Santi Cosma e Damiano, ne loro appartamento.
È qui che i poliziotti li hanno trovati distesi, sul letto della loro camera, uno accanto all’altro.
Secondo i primi accertamenti si tratterebbe di un omicidio-suicidio.
Il marito avrebbe sparato un colpo di pistola alla moglie e poi si sarebbe tolto la vita.
Avevano difficoltà a pagare l’affitto.
Un biglietto scritto dal marito è stato ritrovato in casa dagli agenti.
Lui si lamentava delle gravi difficoltà economiche in cui vivevano.
Oggi si muore per questo.
Per un affitto non pagato, una bolletta troppo alta, una spesa non prevista che non si è in grado di sostenere.
Si vive, si lavora una vita e quando arriva il momento di riposarsi dopo tanto lavoro, non c’è più la possibilità di farlo.
L’allarme è stato dato dalla sorella di lei che abita fuori Roma.
Gli agenti arrivati sul posto, insieme al magistrato e al 118, non hanno potuto fare altro che constatarne la morte.
Una pistola calibro 38, regolarmente registrata dall’uomo, era sul letto, vicino ai corpi.
Un fine vita triste e imprevedibile, in un paese che lascia i propri anziani emarginati e soli, sempre più abbandonati a se stessi.