ANNEGATI AL CONFINE, UOMO E BAMBINA DI DUE ANNI, UNA FOTO SHOCK SCUOTE GLI USA

DI LUCA SOLDI

 

 

 

UN nuovo colpo, un pugno fortissimo ai cuori, alle coscienze che rischiano di abituarsi a tutto.

Una nuova foto che testimonia la barbarie.

Ecco come per Aylin una nuova immagine che ci mette alla prova.

Un nuovo scatto shock che racconta delle tragedie delle migrazioni.

Questa volta si tratta di un padre e la sua bimba di due anni morti annegati nel Rio Grande mentre cercavano di attraversare il confine tra Messico e Stati Uniti evitando il muro indigna l’America. 

Questa ennesima terribile immagine scattata sul fiume che separa il Messico racconta di un uomo, cittadino salvadoregno, Oscar Alberto Martinez e della sua  bambina Angie Valeria. I due corpi sono a faccia in giù, immersi nell’acqua di un canneto che sembra abbia avuto il pudore di nasconderli per qualche ora. 

La bimba porta ancora le scarpette.

Pare legata al padre da quella che sembra essere una maglietta con il quale l’uomo forse cercava di tenere la piccola stretta a sè nel disperato tentativo di proteggerla. Il braccio della bimba è ancora attorno al collo del padre.

Teneramente vicini, abbracciati, certo non per mostrare compassione o strappare l’ultimo briciolo di umanità a quanti li guarderanno.

“Solo” per quel sogno, solo per non morire di speranza.

Non certo per lasciar dire: “Nascondete quelle immagini”, non certo per lasciar dire: “Non dovevano partire”, o ancora peggio: “Questa foto è falsa”.