ANCORA UNA DONNA UCCISA. NEL CAGLIARITANO SI RICERCA SUO FRATELLO

DI CHIARA FARIGU

Un altro efferato femminicidio (bruttissimo neologismo coniato per definire l’assassinio di una donna), quello di Susanna, la 55enne cagliaritana accoltellata stanotte nella sua abitazione.
 
Non è la fine di una storia amorosa l’origine della tragedia. Né la violenza perpetrata da uno sconosciuto. Ma è ancora di un lui la mano assassina. Di un lui che avrebbe dovuto proteggerla e averne cura. Tutti i sospetti della polizia ricadono sul fratello, scomparso da ore, al quale stanno dando la caccia . Impiegati nelle operazioni di ricerca decine di uomini delle forze dell’ordine, le unità cinofile e un elicottero dei carabinieri di Elmas. Si cerca anche l’arma del delitto.
 
I due vivevano nello stesso stabile di Quartu Sant’Elena ma in due appartamenti separati.
 
Dalle prime ricostruzioni sembrerebbe che fratello e sorella litigassero molto spesso. Per motivi di eredità, sospettano gli inquirenti. Un’eredità sulla quale non trovavano un punto d’accordo. Ma che avrebbe armato la mano dell’uomo al culmine dell’ennesimo litigio. Sul corpo della donna 18 coltellate, di cui tre mortali.