APPELLO AI NON RAZZISTI:NO ALL’AUTONOMIA DIFFERENZIATA

DI PINO APRILE

 

In qualsiasi modo passi l’Autonomia differenziata, senza prima aver almeno definito i Lep, livelli essenziali delle prestazioni uguali per tutti i cittadini italiani, l’Apartheid contro i meridionali entrerebbe nella Costruzione. Se questo avvenisse, l’attuale governo si macchierebbe di una colpa storica indelebile. L’autonomia, se differenziata, discrimina fra i cittadini di uno stesso Stato. Non può passare “un poco”, non c’è compromesso possibile: o equità o niente. Se il M5S si piega a questo, è la sua fine, ampiamente meritata. Non resta, al Sud, che la secessione, cominciando dal boicottaggio di tutte le merci del Nord.
O equità o secessione.
Tutti i parlamentari che resteranno nelle formazioni politiche che approvassero l’autonomia, in qualsiasi forma, saranno nemici dell’equit, del Sud e, per chi ci crede, dell’integrità del Paese. E da nemici saranno trattati.
O equità o secessione.
Bombardate di tweet, di mail, di post i vostri referenti. E ai meridionali che hanno votato Lega: salvate la vostra faccia, la vostra gente, la vostra terra: bombardate Salvini di messaggi: non nel vostro nome, contro i vostri figli.