È SEMPRE COLPA DI QUALCUNO. A QUANDO L’ASSUNZIONE DELLE RESPONSABILITÀ?

DI SUSANNA SCHIMPERNA

È sempre colpa di qualcuno.
Tutti sono disposti a dirti «Io non c’entro, non dipende da me, non posso fare nulla».
Allora chiedi di un funzionario, e ti rispondono «Non posso passarglielo”; chiedi di un dirigente, e «Non siamo autorizzati a dirle il nome».
Tutto questo alimenta quella tendenza, orrenda, che già è insita nell’essere umano: lo scansare le responsabilità, il non decidere, lo scaricare tutto su altri.
Il problema è che, se non decidiamo, il sollievo è momentaneo: alla lunga diventiamo frustrati, depressi, disgraziati che sentono di non contare nulla.
Decidere e assumersi responsabilità è FONDAMENTALE per vivere una vita decente.