FORTUNA, ANTONIO E IL ‘MOSTRO’ DI CAIVANO

DI MASSIMO WERTMULLER

Vi prego di guardare negli occhi quel piccolo angelo lì a sinistra…quel suo visino…e poi quella bella faccia a destra,che l’ha buttata di sotto da un balcone forse perché la piccola si era ribellata ad un ennesima violenza sessuale tra le tante altre perpetrate dalla merda contro di lei, sul suo corpicino…la bambina è morta, e dopo l’autopsia si è scoperto che aveva ormai una malformazione all’ano che non la faceva essere più normale!…volete una società dell’odio? un mondo odiante? eccovi serviti allora. Prendevetela almeno pure con esseri schifosi come questo. Con la stessa puntualità e ferocia con cui ve la prendete con altri …Indignatevi pure con questi soggetti va, con le mafie, con i corrotti…spesso italiani, spesso vicini di casa e non così lontani….E’ stato confermato l’ergastolo in appello, e solo perché la bambina è morta, altrimenti si sarebbe forse parlato di pena minore, ma io credo per esempio che non esista ergastolo al mondo come pena adeguata per un crimine così vigliacco e atroce…I bambini per me sono come tutti i cuccioli, come gli animali, i poveri, i vecchi infermi, sono creature indifese, fragili,inermi, che andrebbero invece protette…sul ponte davanti a Regina Coeli c’è appesa l’immagine di quell’altro piccolo che è stato scagliato dal “padre”nelle acque del Tevere solo per fare dispetto alla moglie …forse è morto di paura mentre era in volo, percependo prima,nonostante la giovanissima età, il freddo , il nero, il buio, l’inferno che lo avrebbero accolto…e non c’è nulla da recuperare alla comunità con mostri così, secondo me, purtroppo…altro che ergastolo

NOTIZIE.TISCALI.IT
Le carte della sentenza di condanna di Raimondo Caputo e della compagna Marianna Fabozzi per la morte della piccola, rivelano un clima di omertà