FEMMINICIDIO NEL FOGGIANO. CONFESSA IL FIDANZATO

DI CLAUDIA SABA

A San Severo, nel foggiano, una donna è stata ritrovata morta nella vasca da bagno del suo appartamento.
Si tratta di Roberta Perillo, 32 anni.
Il fidanzato, Francesco D’Angelo, di 37 anni, ha confessato il delitto.
“Credo di averla strangolata, avevo male alle mani”, avrebbe detto agli agenti, “ma non ricordo i dettagli dell’omicidio”.
D’Angelo ricorda di averla adagiata nella vasca da bagno per rianimarla e poi, più nulla.
La tragedia sarebbe avvenuta durante una lite.
Alcuni vicini hanno riferito di averli sentiti spesso litigare ma
le cause del diverbio sono ancora tutte da accertare.
Sembra che Roberta volesse interrompere la relazione e potrebbe essere proprio questa la ragione della lite di ieri.
Nei prossimi giorni verrà disposta l’autopsia che chiarirà meglio la dinamica di quanto accaduto.
Intanto le telecamere della zona hanno registrato i movimenti di D’Angelo sin dal suo arrivo a casa della vittima.
È stato il titolare di un negozio della zona, a fornire agli agenti tutti i filmati.
L’uomo ha raccontato di aver visto D’Angelo intorno alle 14.20, che si è fermato in auto per 10 minuti e poi sarebbe entrato nel portone.
Alle 15.30 lo avrebbe visto poi andare via.
Francesco D’Angelo, interrogato nella tarda serata di ieri, è stato arrestato con l’accusa di omicidio nei confronti di Roberta Perillo.