SONO STRANIERO PERCHÉ SONO ITALIANO.E L’ITALIA È ALTRA COSA DA QUESTA BARBARIE

DI SILVESTRO MONTANARO

Sono straniero in un paese che stamattina fa uscire bambini e donne, da un edificio occupato, intimando loro di alzare le mani quasi  fossero terribili criminali. L’unico loro reato è la povertà e condannarli a vivere per strada è semplicemente inumano. Uno sgombero politico, tutto elettorale, visto che sia il sindaco di Roma che il presidente della Regione Lazio vi si opponevano volendo prima avere soluzioni abitative alternative da proporre a quella povera gente.

Sono straniero in un paese che accetta simili infamie e nel frattempo permette a un’organizzazione anti italiana come Casapound di occupare uno stabile storico in pieno centro della capitale.

Sono straniero in un paese in cui un ministro a capo di un partito tratta il parlamento come un bivacco rifiutandosi di chiarire se era pronto a vendersi a una potenza straniera e ostile in cambio di una tangente milionaria.

Sono straniero in un paese in cui un ministro deputato a garantire l’ordine e la sicurezza di tutti aizza gli animi, promuove la guerra tra poveri, diffonde allarmi sociali inesistenti, attacca la magistratura se fa il suo dovere, fa strage di leggi internazionali e umanità.

Sono straniero in un paese in cui un capopopolo delirante introduce la gogna pubblica come strumento di lotta politica e a essa condanna i suoi avversari, siano essi politici, donne o persino minorenni.

Sono straniero in un paese che condanna ai lager e ai loro orrori migliaia di disperati.

Sono straniero in un paese in cui si permette a un aspirante “uomo della provvidenza” di ingannare i nostri poveri mettendoli contro altri poveri e non contro chi veramente li ha ridotti in miseria

Sono straniero in un paese che sorride e ride mentre c’è chi muore e chiama criminali chi tende loro una mano.

Sono straniero in un paese in cui si vuole favorire i potenti e impoverire i deboli, dividerlo in chi può e chi non può, rendendo il suo sud terra senza speranza, facendo pagar di meno chi dovrebbe pagare di più.

Sono straniero perché sono italiano. E l’Italia è altra cosa da questa barbarie.