L’INCESSANTE PROPAGANDA SULL’AUTONOMIA DIFFERENZIATA

DI STEFANO FASSINA

Continua incessante anche oggi la propaganda sull’autonomia differenziata da parte dei Presidenti di Veneto, Lombardia e Emilia-Romagna e della Ministra Stefani.
Continuano a fare riferimento soltanto all’art 116, terzo comma, della Costituzione, evitano invece di richiamare gli articoli 3 e 5 della nostra Carta che recitano ‘tutti i cittadini hanno pari dignita’ sociale’; ‘La Repubblica, una e indivisibile, promuove le autonomie’
I testi sui quali si sono incagliati, con le previsioni di scuole pubbliche regionali e trattenimento di gettito fiscale indipendentemente dal costo delle funzioni trasferite, sono secessionisti e determinano la fine sostanziale dell’unita’ nazionale. L’autonomia differenziata, prevista dalla Costituzione, deve avere una declinazione costituzionale. Basta propaganda. Aggravate, in primis sul piano dell’identità culturale, l’anima di una nazione, la spaccatura dell’Italia fino alla rottura irreversibile. Vi illudete di salvarvi da soli, sottraendo risorse alle altre Regioni di Nord, Centro e Sud.
Invece, rendete l’Italia ‘espressione geografica’ e la padania colonia tedesca.