MA VI IMPORTA VERAMENTE DEI BAMBINI DI BIBBIANO?

DI EMILIO MOLA

Nemmeno li conto più i disgustosi commenti come questo che ricevo da settimane. “Parli di Salvini e non di Bibbiano”.

EalloraBibbiano è diventato il nuovo EallorailPd o EalloraiMarò. Ma se EallorailPD mi faceva pena e sorridere, EalloraBibbiano mi fa venire davvero il vomito.

Perché a voi non importa un cazzo dei bambini di Bibbiano.

A te, Luigi Di Maio, che chiami il PD “il partito di Bibbiano” non importa un cazzo dei bambini di Bibbiano. Il vostro unico interesse è avventarvi sulle storie di quei piccoli, sul loro dramma, per strappare disgustosamente pezzi di consenso elettorale come sciacalli che strappano pezzi di carne da un piccolo di gazzella.

Perché voi sapete benissimo, caro Di Maio, caro Salvini e cari avvoltoi tutti, che la politica con i fatti di Bibbiano non c’entra nulla. Che quegli affidi non sono una scelta politica, una linea politica, un programma politico.

Voi sapete, come è ovvio, che togliere e affidare illegittimamente dei bambini alle famiglie dietro compenso non è la linea politica del PD. Non è nel programma del PD, non è nelle parole di alcun esponente del PD, non è la linea del PD. Ed è ridicolo doverlo anche solo precisare.

Mentre è la precisa linea della Lega e dei 5Stelle lasciare in mare bambini, uomini e donne. E’ nel programma. E’ in ogni dichiarazione dei suoi principali leader. E’ la linea della Lega e dei 5Stelle riportare in Libia, dove sono stati torturati e dove saranno di nuovo torturati e uccisi, uomini, donne e bambini. E’ la linea di Lega e 5Stelle criminalizzare chi cerca di salvarli. Ed è la linea di Lega e 5Stelle interrompere ogni programma di salvataggio.

Questa è la differenza tra i fatti di Bibbiano e i fatti del mare. Che i fatti di Bibbiano, se accertati, sono un fatto penale e personale (mi spiace per voi, ma per la Costituzione italiana la responsabilità penale è personale) di chi si è macchiato di quei reati. Mentre i fatti del mare sono reati, sono crimini elevati a programma politico, a linea politica di due partiti che se ne fanno vanto.

Bibbiano è un comune di 10mila anime di cui nemmeno conoscevate l’esistenza fino a due settimane fa. Ma lo avete trasformato nella vostra propaganda misera e disgustosa nel comitato centrale del PD, dove tutto si decide, e dove gli affidi illegittimi sono elevati a linea di partito.

E questo fa di voi degli ipocriti manipolatori privi di ogni argomento.

I giudici hanno pure precisato che il sindaco di Bibbiano è indagato non per le spaventose pratiche di cui sono accusati gli altri indagati, ma perché ha affidato a quella associazione dei locali comunali senza fare alcuna gara. Cioè con gli affidi e le pressioni psicologiche lui non c’entra nulla.

Ma non importa. Perché l’urgenza ora è fare agli elettori una nuova pressione psicologica. Dire che il PD è cattivo, che il PD affida i bimbi all’uomo nero. Che il PD è l’uomo nero.

Voi pensate che i fatti penali di Bibbiano vi assolvano dai crimini politici che commettete ogni giorno contro i migranti. Ma non funziona. Se non riuscite a fare i conti con le vostre coscienze non sarà falsificando altre realtà che ne uscirete fuori.

Al massimo così facendo le coscienze ve le state solo sporcando di più.