CONFERMATO LO SCIOPERO SULLE AUTOSTRADE PER IL 4 E 5 AGOSTO

DI PATRIZIA ING. LASSANDRO
Il 4 e 5 agosto è previsto un massiccio esodo verso le località turistiche italiane. I viaggiatori non solo saranno “baciati” da un sole rovente, stando a quanto previsto dai meteorologi ma dovranno anche fare i conti con un traffico prospettato da “bollino rosso”. A rendere ancor più scottante i previsti spostamenti sarà anche lo sciopero previsto per i predetti giorni dai lavoratori delle autostrade.
Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Sla Cisal e Ugl Trasporti, infatti, hanno proclamato unitariamente uno sciopero per le giornate di domenica 4 e lunedì 5.
A scaldare gli animi dei lavoratori è il rinnovo del contratto nazionale di settore previsto per martedì 30 agosto.

I sindacati, hanno ufficialmente divulgato le seguenti date unitamente agli orari previsti per lo sciopero: “Dalle 10 alle 14, dalle 18 alle 22 di domenica 4 e dalle 22 di domenica 4 alle 2 di lunedì 5 si fermeranno gli addetti all’esazione ai caselli e il personale turnista non sottoposto alla regolamentazione dello sciopero. Stop al personale impiegato con turni sfalsati e spezzati nelle ultime 4 ore della prestazione mentre il personale tecnico e amministrativo si fermerà le prime 4 ore del proprio turno di lunedì 5 agosto. Resta escluso tutto il personale sottoposto alla legge sullo sciopero ed alla regolamentazione provvisoria del settore”.

Gli automobilisti, prima di mettersi in viaggio nei giorni indicati, dovranno valutare bene il tragitto da fare, in quanto ai caselli autostradali potranno passare i titolari delle carte prepagate o chi attraverserà un varco automatizzato. I sindacati lasciano infatti al gestore delle autostrade il compito di chiudere i caselli non automatizzati e sta sempre al gestore dirottare gli automobilisti solo nei caselli con casse automatiche.

Il rischio è quello che si possano creare interminabili code e caos, difficili da gestire.