MOTO D’ACQUA. I POLIZIOTTI NON SONO I BABY SITTER PERSONALI DI SALVINI

Gentile direttore,

non pensa che con l’episodio del figlio salito per un giretto sulla moto d’acqua della polizia, a Milano Marittima, Salvini abbia passato il segno e debba dimettersi da ministro dell’interno?

Carlo V. Bari

Gentile signor Carlo,

In tutta onestà sono altri gli episodi per i quali l’attuale ministro avrebbe dovuto dimettersi. Penso ad esempio al sequestro della Nave Diciotti, quello sì, un fatto gravissimo. Ciò non toglie che non si era mai visto un figlio di un ministro dell’interno salire su una moto d’acqua della polizia di stato. Moto che servono per ben più nobili motivi e non per  far provare l’ebbrezza ad un minorenne in vacanza, poliziotti che devono pensare all’incolumità dei cittadini e non a rendere la giornata al mare più piacevole ai figli di.

Salvini, consapevole di averla fatta grossa in serata ha anche chiesto scusa.”Mio figlio sulla moto d’acqua della Polizia? Errore mio da papà, nessuna responsabilità va data ai poliziotti, che anzi ringrazio perché ogni giorno rischiano la vita per il nostro Paese”  Le opposizioni, all’attacco, ne chiedono invece le dimissioni, come riporta il quotidiano La Repubblica, autore del filmato, girato da un suo video maker:  I poliziotti non sono i baby sitter di Salvini , chiosa Maria Elena Boschi. “La Polizia non appartiene al ministro di turno, non è a disposizione dei sollazzi della sua famiglia: se tutto fosse confermato così, il ministro dovrebbe lasciare il suo incarico perché non in grado di garantire l’autonomia della Polizia e dei corpi dello Stato che sono alle sue dipendenze”, dice il deputato dem Marco Di Maio. Interviene in un post anche Giancarlo Cancelleri, leader del M5s siciliano: “Questa cosa mi fa incazzare. Ho grande rispetto per le forze di polizia e ogni volta che vengono utilizzate come l’ultimo dei parchi giochi divento pazzo. E mi fa incazzare ancora di più che lo faccia tu che sei il Ministro dell’Interno che per fare il figo con tuo figlio stai dando un messaggio sbagliato al Paese. O sei il Ministro dell’Interno o sei il marchese del Grillo”.

Come vede, signor Carlo,  un attacco durissimo da parte addirittura di un esponente del governo, a sottolineare l’arroganza del potere. Ed è questo, giusto sottolinearlo,  l’aspetto principale della vicenda. Altro che seconda repubblica. Certi episodi, in effetti,  si registravano di continuo  al crepuscolo della tanto vituperata prima repubblica. Attenzione, al crepuscolo, quando la fame di potere aveva rotto gli argini della comune decenza. Perchè nei primi  anni 70, i politici avevano comportamenti tutt’altro che esecrabili.

Magari ai tamarri cresciuti a Piazza San Babila negli anni 80  la cosa farà sorridere, e non la capirebbero. Ma chi scrive  ricorda le estati  a Terracina dello statista della democrazia Cristiana Aldo Moro. Il leader della Dc amava quel lungomare e lo percorreva tutti i giorni con la sua scorta, da porto Badino  all’Approdo. Una decina di chilometri sotto il sole: in giacca e cravatta. A metà strada, a volte,  incontrava mio padre, anche lui in giacca e cravatta, e insieme percorrevano un tratto di strada  parlando del più e del meno. Io, bambino, tenevo la sua manona e non capivo perchè, con quel caldo, papà  non fosse in costume da bagno. Lo capii solo con gli anni. Lui e Moro non potevano mostrarsi in pantaloncini perchè, all’epoca, il decoro era tutto. Anche in spiaggia, due alte autorità, due servitori dello Stato quali erano, dovevano mantenere un esemplare basso profilo, che era la cifra di quegli anni. Altri tempi davvero. E per quanto riguarda Moro, politici di cui andare orgogliosi.  In tutta onestà, lei ce la vedrebbe oggi la classe politica attuale con il completo e il nodo della cravatta ben stretto, passeggiare sulla battigia?

Che poi la Questura di Ravenna abbia avviato accertamenti per verificare l’eventuale uso improprio di un mezzo della Polizia è assolutamente lecito. Ma chiedere addirittura le dimissioni del ministro per un episodio del genere lo trovo  esagerato. Tanto a naso, in un prossimo futuro, altre richieste del genere  non mancheranno.

 

Risultati immagini per foto moro a terracina

foto dal web