ROSATO: LA LINEA DEL PD LA FACCIAMO TRA NOI  “DEPUTATI E SENATORI VOTERANNO COME SUGGERISCE RENZI”

DI MICHELE ANSELMI

Ecco, ci mancava pure la sortita improvvida del vicepresidente della Camera, Ettore Rosato. Il quale sostiene: “È chiaro che su una decisione così importante per il futuro del nostro Paese la proposta di governo istituzionale avanzata da Matteo Renzi non può essere liquidata con una battuta e senza dare una prospettiva seria e alternativa a chi pensa che bisogna evitare di regalare l’Italia ai capricci di Salvini. I gruppi parlamentari dovranno discutere approfonditamente e sono certo che la grande maggioranza dei colleghi deputati e senatori condivida la linea espressa quest’oggi dall’ex premier. E dunque saranno conseguenti nel voto in Aula”. Traduzione: cari deputati e senatori non date retta al segretario del partito, la linea del Pd ce la facciamo da soli nei due rami del Parlamento.
Un disastro che lascia prevedere un discreto lancio di coltelli con conseguente perdita di voti. Vai a sapere perché, ma nel Pd, fateci caso, sono sempre “sfasati”. Ogni volta un segretario ha a che fare con gruppi parlamentari scelti dal suo predecessore. Avvenne per Renzi con Bersani, avviene ora per Zingaretti con Renzi. Sembra una maledizione. In questo caso, peraltro, l’attuale segretario non è nemmeno deputato, essendo presidente della Regione Lazio. Tanto per complicare un po’ le cose.