IL MISTERO DI EPSTEIN SPIEGATO AL POPOLO

DI ALBERTO NEGRI

Epstein si è “suicidato” mentre le guardie dormivano: un lavoretto da bravi ragazzi per far tacere uno che poteva inguaiare un sacco di gente. Poi arriva un giornalista del New York Times _ un comico eccezionale _a spiegare che ha rifiutato due volte di andare a cena con Epstein, una volta con Woody Allen e l’altra con Steve Bannon. E si è pure rifiutato di scrivere la sua bio, lamentandosi, dopo averlo intervistato, di non avere ricavato neppure mezza notizia. La puzza di bruciato è arrivata fino a qui, sulle coste atlantiche e persino in Medio Oriente. Epstein, uomo assai distratto, aveva un passoporto con residenza in Arabia Saudita e una società con l’ex premier israeliano Ehud Barak nel settore difesa.