LA ROMA STECCA LA PRIMA ALL’OLIMPICO. CON IL GENOA FINISCE 3-3

DI TOMMASO FEDELE

DAL NOSTRO INVIATO ALLO STADIO OLIMPICO

La Roma stecca alla prima, 3-3 con il Genoa all’Olimpico

Finisce 3-3 all’Olimpico l’esordio stagionale della Roma contro il Genoa. Un pareggio che mette in luce i due reparti offensivi, ma che allo stesso modo evidenzia gli enormi limiti difensivi delle due compagini. Fonseca e Andreazzoli giocano a viso aperto fin dal primo minuto, ma a fine partita chi può essere più soddisfatto è il tecnico toscano che per tre volte ha visto la sua squadra rimontare i giallorossi.

Tanto palleggio e intensità alta, sembra essere questa la linea che seguirà la Roma durante la stagione. Filosofia del nuovo mister applicata fin da subito dato che i capitolini in apertura siglano il primo squillo con un tiro difficilmente prendibile di Under. I rossoblù riescono a rimontare grazie al solito svarione difensivo della Roma, permettendo così a Pinamonti di ritrovarsi a tu per tu davanti a Pau Lopez. Il gol subito porta i giallorossi alla quasi immediata reazione, è Dzeko a caricarsi sulle spalle  la squadra portando a spasso tre difensori e siglando un bel gol. La seconda risposta genoana arriva sull’intervento scellerato in area di Jesus su Pinamonti. Calvarese fischia il rigore realizzato poi da Criscito. Nella ripresa il copione non cambia, le squadre si allungano, complici anche le non perfette condizioni fisiche dei 22 in campo, ed è Kolarov a siglare il 3-2 con una punizione magistrale dove Radu non può far nulla se non aspettare il verdetto della goal line technology. I reparti lunghi premiano anche il Genoa che in contropiede riesce a colpire per l’ultima volta la Roma. Questa volta è Kouamè a segnare di testa in tuffo raccogliendo l’assist di Ghiglione.

La prima Roma di Fonseca si è dimostrata scintillante a tratti ma appannata in altri. Gli equilibri non ci sono ed inoltre manca almeno un centrale difensivo. Sarà Petrachi a dover correre ai ripari con un acquisto in quel reparto in questi ultimi giorni di calciomercato. Fazio e Jesus questa sera hanno mostrato tutti i loro limiti. Dover affrontare una stagione con questo pacchetto difensivo significherebbe soffrire e non poco. Aspetti positivi ce ne sono stati, sicuramente partendo dalla mole di gioco che la squadra ha prodotto dalla trequarti in su, per poi passare al ritrovato Dzeko e all’ottimo Zaniolo, che quando si accende riesce a creare superiorità. Un esordio dai due volti, da una parte quello offensivo dall’altra quello difensivo. La Roma alla prima giornata subisce già uno sgambetto, e la proietta al derby della prossima settimana. Una eventuale sconfitta potrà essere già una macchia indelebile per la stagione appena iniziata.

L'immagine può contenere: 2 persone, persone che praticano sport