TREDICI MIGLIA, È IL NUMERO DELLA NOSTRA DISTANZA DAI VALORI UMANI

DI LUCA SOLDI

 

 

Prosegue la vergognosa odissea di Mare Jonio di Mediterranea.
La nave è lontana tredici miglia da ogni valore, da ogni sentimento umano.
Già abbastanza pareva aver ascoltato le storie i racconti di quei fantasmi
Già abbastanza ci sembrava drammatico vedere le immagini del trasbordo dei bambini, delle donne incinte, “imposto” ai marinai della Guardia Costiera
Pareva legittimo sperare che almeno fosse legittimo aspettare un atto di pietà
Sembrava ormai chiaro che per gli ultimi trentaquattro migranti a bordo, a questo punto, venisse riconosciuto il diritto ad essere salvati secondo le convenzioni internazionali della marineria.
Ed invece niente. Quelle persone, quella nave, a questo punto, è parte dei grandi (piccoli) giochi della politica
Unico segno di speranza in questa giornata un tweet.
Un tweet che oltre a raccontare lo sdegno del segretario del Pd, Nicola Zingaretti, ci lascia una unica fragile speranza: “Queste cose non vogliamo più vederle. Non è umano. Fate scendere subito questi esseri umani #MareJonio”.

Oggi, il comandante Giovanni Buscema ha inviato una mail, insieme ai legali dell’associazione in cui si citino le recenti decisioni del Gip di Agrigento.
Nella mail si annuncia, fatto grave, l’intenzione di denunciare le autorità per omissione d’atti d’ufficio.
Non solo andando oltre si diffida la Capitaneria di Porto di Roma, responsabile del Martitime Rescue Coordination Ceneter (Mrcc) e si chiede l’assegnazione prevista dalla legge, di un pos, un place of safety, un porto sicuro dove sbarcare i 34 migranti sopravvissuti al naufragio di mercoledì scorso, del gommone dei bambini, nelle acque davanti a Misurata.
Sei i morti accertati quando erano arrivati i soccorritori di Mediterranea.
Arrivano forti anche le parole dell’armatore: “Volete degli ostaggi? Lasciate i migranti, prendete noi”
“Parlare di maggiore o minore vulnerabilità è incredibile. Queste persone hanno già visto e subito troppo, quello che viene fatto in questo momento è un surplus di violenza di cui non hanno bisogno. Vogliono degli ostaggi politici? Prendete noi, prendete la Mare Jonio. Oggi 13 miglia è un numero che distanzia l’umanità”.
Si, tredici è il numero della vergogna

Tredici miglia, una distanza infinita, abissale 

In particolare quando vedi la salvezza, assapori la speranza, ti pare di toccare terra ed invece qualcuno, proprio colui che dovrebbe aiutarti, invece ti vuole tirare giù a fondo