TERRA DEI FUOCHI. CHI DI COMPETENZA HA L’OBBLIGO DI RISOLVERE IL PROBLEMA

DI MAURIZIO PATRICIELLO

Caivano, contrada Marzano. Nel piccolo accampamento Rom, camuffati tra l’erba alta e le immondizie, una montagna di pneumatici è in attesa di essere bruciata. Chiediamo alle legittime autorità di intervenire prima che il rogo tossico prenda fuoco. Chiedo ai nostri volontari di essere prudenti. Non spingerò mai un giovane o un padre di famiglia a litigare con chi inquina. Farlo sarebbe un atto di grande irresponsabilità. Le liti potrebbero finire male. Non viviamo nella giungla. Non dobbiamo farci giustizia da soli. In questo modo i problemi non si risolvono, si moltiplicano. L’ Italia è un Paese democratico. Unicuique suum. A ciascuno il suo. A noi spetta denunciare. Chi di competenza ha il dovere, l’obbligo di risolvere il problema. Anche se diverse volte – lo diciamo con sofferenza – bisogna correre per supplire alle tante deficienze che affossano il nostro territorio. Dio benedica tutti.