ABBIAMO SCAMPATO IL SABATO LEGHISTA, CAPITO RENZI?

DI PAOLO SINIGAGLIA

Matteo Renzi ancora oggi rompe le oo sulla sua cappero di modifica costituzionale autoritaria.
In pratica ci sta dicendo che siamo stati cattivi a non permettere un sistema che desse “pieni poteri” a lui, a Grillo o a Salvini, in una fase in cui tutto il paese in pratica sta cercando di evitare che qualcuno abbia “pieni poteri”, virando su una legge elettorale proporzionale pura.

Sembrava che la “deriva autoritaria” fosse un delirio vetero-comunista cavalcato da quei quattro nostalgici della sinistra del comitato per il No.
A quest’ora avremmo sì abolito la “piaga insostenibile” del CNEL, ma saremmo già a fare il “sabato legista” obbligatorio. [Ispirato da @ZioMirko]