I CAPORALI RINGRAZIANO

DI PIERLUIGI  PENNATI

La neo Ministro all’Agricoltura Teresa Bellanova nel corso della trasmissione televisiva “Otto e Mezzo” (condotta da Lilli Gruber) del 12 settembre 2019 dice “Porti aperti con politiche inclusive gestite a livello europeo”.

No, non interviene sul tema immigrazione, si occupa delle politiche agricole del suo ministero, infatti sostiene che “i porti andrebbero chiusi solo per 《lottare contro la contraffazione》, in puro spirito sovranista che stride davvero con le idee del suo partito, ma il bello viene quando sostiene che “senza flussi migratori per regolari, molte delle nostre produzioni marciscono nei campi…e allora, attenti a dire 《porti chiusi》“.

Ecco, il problema è che a due euro l’ora nessuno dei nostri giovani vuole lavorare nei campi e quindi emigrano, mentre noi abbiamo bisogno di schiavi neri per fare il lavoro che rifiutiamo.

Per fortuna la ministra viene dai campi e per fortuna era una sindacalista CGIL “agguerrita”… altrimenti cosa ci saremmo dovuti aspettare da lei?

Ha sbagliato chi ne ha criticato il vestito, è alla persona che avrebbe dovuto guardare e questa sta emergendo in tutta la sua interezza.