LA MOGLIE LO LASCIA E LUI LA UCCIDE. SI È COSTITUITO L’OMICIDA NEL BERGAMASCO

DI CHIARA FARIGU

●●● Aggiornamento ore 20, 30:

Si è conclusa la caccia all’omicida. Dopo 15 ore di fuga,  Maurizio Quattrocchi,  ha alzato le mani davanti ai Carabinieri che lo hanno accerchiato in auto e si è consegnato. Portato nella caserma di Martinengo, sarà trasferito a Treviglio. Lunedi 7 ottobre il pm chiederà al gip convalida dell’arresto. L’accusa è di omicidio aggravato

●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●●

Da qualche giorno si era trasferita

con le tre figlie a casa della sorella. Era stanca dei continui litigi col marito.
Stanca ed esasperata.

Una pausa per riflettere. Per capire se valesse la pena continuare una storia ormai al capolinea o darci un taglio.

Cercava di dare un senso alla sua vita. Per se stessa e per le figlie. Era andata al lavoro anche ieri sera.

Ma lui era lì, nascosto nell’oscurità. E quando è scesa dalla macchina l’ha aggredita. Due coltellate sul petto e per la 37enne di origine moldava ogni tentativo di soccorso è stato inutile.

È morta per mano dell’uomo che avrebbe dovuto proteggerla e amarla sopra ogni cosa. E che vigliaccamente subito dopo si è dato alla fuga.
Ora è caccia al 47enne in tutto il bergamasco.

Lei Zinaida Solonari, è l’ennesima vittima di una mattanza senza fine