ADRIA, GIULIA, STRANGOLATA DAL MARITO, È MORTA DOPO 9 GIORNI DI COMA

DI CLAUDIA SABA

Giulia Lazzari aveva 23 anni e una
bimba di 4.
L’8 ottobre il marito Roberto Lo Coco di 28, la uccide nella loro casa di Adria.
Giulia viene ricoverata all’ospedale di Rovigo in terapia intensiva.
Le sue condizioni sono disperate.
Oggi pomeriggio, dopo nove giorni di coma, Giulia e’ morta.
Non ce l’ha fatta.
Il marito, è in carcere da sabato scorso.
Il movente, sempre lo stesso film già visto.
Lui geloso, possessivo, sempre più pressante.
Disoccupato e tossicodipendente da eroina.
Lei non regge più la situazione.
Vuole la separazione.
Lui le chiede un ultimo abbraccio e la strangola.
Poi tenta il suicidio, ma il fratello lo ferma.
No, non è stato un click scattato all’improvviso nella testa di lui.
Neppure un raptus o la gelosia.
È stato il possesso.
“O mia o di nessun altro”.
Nell’anno 2017/2018, secondo il Censis, sono state ammazzate 120 donne.
L’elenco del 2019 non è ancora noto.
Gli ultimi dati relativi al 2018, evidenziano un aumento di denunce ed arresti.
Anche per maltrattamenti in famiglia, stalking, percosse e violenze sessuali.