UNA BUONA MANOVRA ECONOMICA

DI MARCO SAPPINO

A parte la misura pensionistica, la nuova manovra non mi sembra tutto questo disastro considerando i fondi disponibili. Certo vale la critica che non c’è la misura coraggiosa e predominante, in una direzione o nell’altra. Ma governare un bilancio è anche un gioco di equilibri tra interessi sociali e visioni politiche dei partiti alleati, e sappiamo quanto questa alleanza sia improvvisata e difficile, va costruita. Detto ciò, finché non si taglieranno fondi alle spese militari per investirli in scuola, università e ricerca e per accrescere lo stipendio alle forze dell’ordine, io non vedrò reali correzioni di rotta. Alle quali vanno accompagnate riforme di civiltà su jus culturae, fine vita, nuovi accordi europei e politiche nazionali di integrazione per gli immigrati.