MESSICO. NEWS SERALI

DI GUIDO OLIMPIO

– In giro continuano a trovare sacchi neri pieni di cadaveri, un po’ ovunque. Nuovi attacchi a polizia a Nuevo Laredo. Intanto 7 agenti sono stati arrestati con l’accusa di aver ucciso 8 persone, un’esecuzione extragiudiziaria condita con false testimonianze.
– Cartello di Jalisco – guidato da El Mencho – lancia minacce ripetute e lo fa lasciando cadaveri.
– Sviluppi su massacro di agenti a Aguililla. Ovviamente molte teorie. Nessuna verificabili.
I morti sono tredici, ma altre fonti parlano del doppio.
Una ricostruzione sostiene che strage sarebbe avvenuta “per errore”. I narcos di Jalisco hanno avvistato convoglio di agenti in una zona remota ed hanno sospettato che stessero per lanciare un blitz, dunque hanno teso imboscata.
Variante: hanno attaccato per difendere la moglie de El Mencho che era in zona.
Usciti nomi e foto di alcuni dei sicari. Il capo del gruppo sarebbe El 15, già spuntato in caso dei 3 italiani scomparsi. Lo avevano arrestato e poi rilasciato. Nel commando c’era forse anche una donna, nota come La Catrina. I sospetti sono sempre su cartello di Jalisco che ha rivendicato, ma non mancano ipotesi che sia stato altro gruppo per poi dare la colpa ai rivali.
Un agente scampato ad assalto a raccontato:
– Ci mandano in missione dandoci poche informazioni.
– Armi scarse, non tutti hanno fucili, spesso un caricatore a testa.
– Corpetto anti-proiettile di scarsa qualità.
– Soccorsi arrivati un’ora dopo.
– Tiro degli assalitori intenso e da più lati.