BUONGIORNO UN CORNO! LUNEDI’ 21, DI MAIO CONTRO IL GOVERNO …

DI GIANLUCA CICINELLI

Di Maio attacca il governo sul fisco dopo aver approvato in consiglio dei ministri la manovra varata dal governo. Al centro della polemica le manette agli evasori. Il leader dei 5 stelle rilancia: non solo vanno messi in galera ma devono dividere la cella con condannati per reati sessuali.

Sempre più drammatica la situazione in Cile dopo la sospensione delle libertà democratiche e la dichiarazione dello stato di emergenza avallata del presidente Piñera. Grande preoccupazione nel mondo democratico occidentale che segue con apprensione gli sviluppi della situazione: si teme un nuovo disco degli Inti-Illimani.

E’ giallo per le due lettere che dicono l’una il contrario dell’altra inviate dal premier inglese Boris Johnson alla Unione Europea sulla Brexit, dopo l’emendamento approvato dal parlamento a Londra per chiedere un rinvio. La prima è senza firma, ma a inquietare Bruxelles è la seconda firmata “I fratelli Caponi che siamo noi”.

Alla Leopolda 10 ha stretto le mani a tutti e ha scaldato gli animi del popolo di Italia Viva. Ambizioso, sognatore, grande comunicatore, con molte promesse ha acceso nuovamente la speranza degli italiani. Bagno di folla e grande successo personale per Lele Mora a Firenze.

Renzi conclude i lavori che lanciano Italia viva e prende forma la proposta politica della nuova formazione, accusata di non essere stata chiara sul programma. L’ex premier si appella ai delusi di Forza Italia e precisa: venite a darci una mano altrimenti non riusciamo a finire il lavoro che avete iniziato voi tanti anni fa.

E’ nata sabato scorso con Salvini, Meloni e Berlusconi dalla manifestazione di Roma la Coalizione degli italiani e prenderà il posto del centrodestra. Al centro del programma leggi contro gli immigrati, meno tasse per i ricchi e dio patria e famiglia per tutti. La soddisfazione di Casapound: non abbiamo niente da aggiungere.