TRA ANATOLIA E MESOPOTAMIA, A MARDIN ‘LA CASA DELLE 40 CHIAVI’

DI ENNIO REMONDINO

Raccontini, non per peso letterario (oggi non è in caso) ma per umanità narrata, sintesi di vicende, persone, luoghi e sentimenti. Con ciò che sta accadendo nelle terre tra Anatolia e Mesopotamia, tra Siria e Turchia e i popoli che la vivono, cenni di speranza, pur in una testimonianza datata 10 anni fa.Sempre nel suo profondo sud-est, la Turchia della forte identità nazionale si rappresenta nella sua ricchezza e complessità multietnica ereditata dalle antichissime origini. Dalla Turchia a maggioranza curda di Diyarbakir, dalle tracce sommerse di antiche discendenza armene lungo l’Eufrate, scendiamo a sud, nella Turchia araba di Mardin, la provincia mesopotamica che si affaccia sui deserti della Siria. Terra di confine oggi, terra di transito e convivenza quando quei confini la storia non li aveva ancora disegnati. Basta guardarla per capire. Basterebbe conoscere l’aramaico, l’antica lingua di Cristo… CONTINUA SU REMOCONTRO:

Tra Anatolia e Mesopotamia, a Mardin ‘La casa delle 40 chiavi’