LA ROMA CALA IL POKER A UDINE

DI TOMMASO FEDELE

Nella nuova Dacia Arena di Friuli è andata in scena la decima giornata di Serie A Udinese-Roma. Squadra di casa che arriva da un pesante 7-1 subito dall’Atalanta, Roma che invece ha ritrovato i 3 punti contro il Milan dopo una serie di pareggi in campionato ed Europa League.

La partita si apre con dei ritmi molto bassi, la Roma tiene il possesso facendo girare il pallone, l’Udinese compatta dietro la linea di centrocampo si difende e prova a ripartire con Lasagna. Al decimo minuto sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Pastore prova a trovare un euro gol al volo, palla che sfiora il primo palo. Sono i giallorossi ad andare in vantaggio al 13°, Kolarov cerca Zaniolo sulla trequarti mettendolo a tu per tu con Musso, il classe 99 spedisce il pallone sotto le gambe dell’estremo difensore siglando lo 0-1. Al 33°, colpo di scena, l’arbitro Irrati espelle Fazio per un intervento difensivo su Okaka. Fallo analizzato anche dal Var che lascia qualche polemica sia ai tifosi che ai giocatori stessi. Mancini nuovamente schierato a centrocampo è cosi costretto a ripiegare indietro per ricomporre la difesa a 4. Roma che nonostante l’inferiorità numerica subisce poco o nulla da un Udinese sterile in fase offensiva.

Secondo tempo che si apre con gli stessi ruoli delle due compagini, Roma che attacca, anche in 10, Udinese che si difende. A pochi minuti dall’inizio della ripresa sono i giallorossi a trovare il doppio vantaggio. Da calcio d’angolo Veretout pennella in mezzo all’area, una deviazione di Lasagna favorisce il tap-in di Smalling. Solo 3 minuti dopo lo 0-2, precisamente al 54°, da una ripartenza in zona Pau Lopez i giallorossi trovano lo 0-3 con Kluivert. Il festival del gol non si ferma, al 64° un pallone messo in mezzo da Pastore viene fermato dalla mano di Becao che porta Kolarov a calare dagli 11 metri il poker. La partita si conclude senza ulteriori squilli, Udinese slegata in campo che non riesce neanche ad impensierire Pau Lopez.

Giallorossi che portano a casa un’ottima prestazione e soprattutto i 3 punti che ripropongono la squadra di Fonseca tra le dirette concorrenti per un posto in Champions. Udinese che dopo la disfatta bergamasca non riesce a ripartire ma anzi subisce un pesante 0-4 casalingo. Sabato ci sarà il big match contro il Napoli, un test importante che porterà a valutare il grado di maturazione della Roma.