SMAMPINATO CERCAVA LA VERITA’

DI PIETRO GRASSO

“Assassinato perché cercava la verità”. Titolava così L’Ora sulla morte del giornalista Giovanni Spampinato, ucciso a 25 anni a Ragusa il 27 ottobre 1972. Indagava sui rapporti di gruppi neofascisti con mafia e malavita locale.

Spampinato è tra i cronisti che su L’Ora hanno fatto germogliare il primo nucleo dell’antimafia della speranza e della consapevolezza. Quelle inchieste, che spinsero anche me a coltivare il sogno di cercare la verità, sono esempio di un giornalismo che non teme di raccontare il groviglio di interessi che – oggi come allora – soffoca le nostre città.

L'immagine può contenere: 1 persona