PRIMA VITTORIA PER LA TUTELA DEI PRODOTTI ITALIANI

DI DINO GIARRUSSO

Oggi abbiamo portato a casa un risultato buono ma non ancora sufficiente. Ben 26 dei 100 prodotti agroalimentari europei che verranno tutelati negli scambi Europa-Cina, sono italiani.
È un bel risultato poiché si difendono dalle imitazioni alcune eccellenze come il Grana, la Mozzarella di bufala, il Prosecco che subiscono danni a causa delle imitazioni e dell’usurpazione del nome.
È allo stesso tempo un risultato insufficiente poiché nella lista dei prodotti “protetti” mancano molte eccellenze del Sud e delle Isole: arance rosse, Uva Italia, pomodori di Pachino, Pistacchio di Bronte, Pecorino sardo, Marsala, burrata di Andria, mandorle di Avola ed altri che meritano tutela.

Celebriamo questo primo passo, e ricominciamo da subito a lavorare in Europa perché se ne compiano altri e finalmente si tuteli in modo adeguato TUTTA la nostra produzione agroalimentare di eccellenza.

Ecco il mio comunicato stampa, che vi invito a diffondere:

COMMERCIO UE, GIARRUSSO (M5S): ADESSO TUTELARE ANCHE LE ECCELLENZE IGP E DOP DEL SUD

Comunicato stampa

“L’accordo fra Europa e Cina sul reciproco riconoscimento di cento prodotti Igp va nella giusta direzione. Adesso però ci aspettiamo che, con eguale forza, la futura Commissione europea lavori per tutelare e proteggere anche i prodotti del Sud Italia. A parte qualche rara eccezione, notiamo infatti che la lista dei prodotti tutelati nell’accordo Ue-Cina premia esclusivamente i prodotti del Nord. Bene, ma bisogna fare di più: dal vino Marsala all’Uva da Tavola di Mazzarrone, dai pomodori pachino alle arance rosse di Sicilia, dai pistacchi di Bronte all’olio di Calabria, le nostre eccellenze sono tante, invidiate e imitate in tutto il mondo. Al Parlamento europeo faremo sentire la nostra voce per difendere il Made in Italy e la nostra agricoltura da Nord a Sud”, così l’europarlamentare del Movimento 5 Stelle Dino Giarrusso.
L'immagine può contenere: 1 persona