KEANU E ALEXANDRA, BELLI DENTRO E FUORI

DI CLAUDIA SABA

Alexandra Grant, è un’artista di successo.
Ha 46 anni.
Non è un’assidua frequentatrice di Hollywood.
È una donna “normale” e si mostra così com’è.
Con i suoi capelli bianchi, le sue rughe e i sorrisi.
Mai di circostanza.
Lei non si nasconde dietro un trucco.
Lei “è”.
In un mondo che non è più.
Dove ciò che conta davvero è l’apparenza, non la sostanza.
Keanu Reeves è uno degli attori più noti.
Bello, intelligente e generoso.
La sua storia personale, è costellata da una lunga serie di abbandoni.
Prima il padre, che lo lascia solo all’età di 3 anni.
Poi il suo miglior amico, morto di overdose.
La separazione dalla sua ex moglie e un figlio mai nato e infine la sorella, malata di leucemia.
Si fa strada nel mondo del cinema e conquista il pubblico.
Sopratutto quello femminile.
Aiuta chi è meno fortunato di lui, senza che nessuno sappia nulla.
Colma la sua solitudine con l’amore verso gli altri.
Quando incontra Alexandra, non è subito amore.
Sono prima colleghi, poi amici.
Infine, una coppia.
La foto sul Red carpet, parla.
Si amano, e lo mostrano al mondo.
Come qualsiasi altra coppia.
Ma loro non sono una coppia qualunque.
Lui è troppo famoso e per il mondo, lei non è abbastanza.
Non è bellissima, non fa selfie, non si atteggia a diva.
Cosi le fan si ribellano, e attaccano con i commenti peggiori.
Soprattutto sull’aspetto fisico.
Quando non si è ciò che gli altri vorrebbero, arrivano i pettegolezzi, le cattiverie.
E arrivano giudizi anche su di lui.
Come può stare con una persona tanto “normale”?
“Lui è omosessuale”, insinua qualcuno.
In un mondo abbagliato da maschere, non è possibile che un uomo tanto bello e famoso, scelga di vivere con una donna così.
Vera.
Una donna che insieme a lui, se ne frega altamente dei pregiudizi e cattiverie altrui.
Loro due non sono Reeves e Grant.
Si chiamano Alexandra e Keanu.
E sono belli da far invidia.