AL POLO NORD APRIRÀ UN HOTEL DI LUSSO PER VIAGGIATORI CHE AMANO LE CONDIZIONI ESTREME

DI FRANCESCA SPANÒ

 

 

L’hotel più a nord del mondo è sempre più prossimo all’apertura, ma non sarà affatto adatto a chiunque per due motivi: il costo non proprio per tutte le tasche e le condizioni estreme perfette solo per un viaggiatore amante dell’avventura e dell’adrenalina. Altrettanto vero è che, però, sono in pochi coloro che, magari protetti da abbigliamento termico, non hanno mai sognato di trascorrere una notte in un igloo al Polo Nord.

Quello che occorre per vivere il sogno

Innanzitutto almeno $ 100.000 di riserva e poi avere le ferie che coincidono con il periodo di apertura che riguarda un solo mese trattandosi di un hotel temporaneo, cioè aprile 2020.  L’hotel North Pole Igloos sarà composto da 10 cupole riscaldate in cui gli ospiti potranno dormire sotto le stelle nel centro ghiacciato dell’Oceano Artico. Una notte indimenticabile che dovrebbe contribuire a rendere questa destinazione sempre più presente nei cataloghi di proposte turistiche nei prossimi anni.

Una meta di viaggio esclusiva

Dietro l’ambizioso progetto c’è la compagnia Luxury Action che sa bene quanto il Polo Nord sia sempre stato per pochi. Non è detto però che debba essere comunque un posto freddo e scomodo. Può invece diventare più alla portata di viaggiatore, tenendo comunque conto che è inaccessibile per buona parte dell’anno. Si può raggiungere in elicottero in aprile e in nave a giugno e luglio. Ogni anno, soggiorni di questo tipo vengono scelti da almeno mille persone e qualche temerario opta per la tenda, portandosi tutto l’equipaggiamento, per vivere al massimo i giorni in loco. L’ambiente però resta ostile e ghiacciato e quindi poter optare per un igloo riscaldato con servizi igienici interni, una guida e un team di sicurezza offerti nello stesso pacchetto sarà certamente comodo almeno per chi ha lo spirito di un esploratore. In più, si tratterà anche del periodo in cui è possibile vedere l’aurora boreale ed ecco perché il prezzo è più o meno giustificato per chi se lo può permettere (circa 95mila euro).

Cosa è compreso nel soggiorno

I partecipanti al soggiorno potranno contare dunque su due notti alle Svalbard, l’ultima città di frontiera tra la Norvegia continentale e il Polo Nord, i voli e la logistica da e per il Polo Nord, nonché un soggiorno di una notte presso l’hotel del Polo Nord Igloos, insieme a tutti i pasti e guide. Tra l’altro, gli igloo verranno spostati in “luoghi più sicuri” se e quando le condizioni meteorologiche cambieranno, ma la partenza restano le Svalbard, dove gli ospiti trascorreranno due notti prima di fare un giro in elicottero di due ore in un campo di ghiaccio del Polo Nord. Da lì, saranno trasportati nel ghiacciaio dove si trova l’hotel Igloos del Polo Nord. I visitatori avranno anche la possibilità di trascorrere alcune notti nell’hotel Octola, un esclusivo lodge a cinque stelle nella Lapponia finlandese, per ricevere “addestramento” al Polo Nord a un costo aggiuntivo. L’idea generale, comunque, è che i viaggiatori vivano il Polo Nord in un modo nuovo e unico.
Photo Credit igloo: Luxury Action
© TravelGlobe RIPRODUZIONE RISERVATA