CAGLIARI, UNA SQUADRA DA 10 E LODE CHE FA SOGNARE UN’INTERA ISOLA

DI CHIARA FARIGU

‘Se questo è un sogno, non svegliateci’ commentano molti sardi all’ennesima infilata di goal, ben cinque ieri ai viola che ha catapultato i rossoblu nella terza posizione in classifica.

L’isola è in festa. Non potrebbe essere altrimenti. Con questa squadra da 10 e lode: sette vittorie in dodici gare. Un Cagliari da record. Come nel ’70. Ai tempi di Rombo di Tuono, ‘Giggirriva’  il bomber per eccellenza che ieri l’altro ha compiuto 75 anni.

Un Cagliari, che finita quell’era magica, non si è più visto. Ogni anno una fatica per non retrocedere. Una lotta impari con le grandi e con una Juve asso pigliatutto che annienta ogni velleità dei diretti avversari.

Non quest’anno. Coi rossoblu in grande spolvero. A cominciare dal mister, Rolando Maran, un coach d’eccezione, con alle spalle anni di gavetta e tattiche. Non è da meno il presidente, Tommaso Giulini, che ha saputo investire in un gruppo di giocatori che unisce qualità giovinezza ed esperienza. Il ritorno ‘ a casa’ di Nainggolan, il miglior acquisto. Cuore e grande talento, a giudicare dagli ottimi risultati. Un mix vincente.

Che fa del Cagliari la più bella storia calcistica di questo campionato.

L’entusiasmo è alle stelle. Anche se calciatori e vertici preferiscono mantenere i piedi ben saldi a terra. L’euforia ci sta tutta, ma è preferibile guardare oltre. Puntare alla Europa League, perché no?

Alla prova dei fatti abbiamo una squadra imbattuta da inizio campionato. Giocatori talentuosi con una gran fame di goal, una società (moderatamente) ambiziosa e una gran voglia di riscossa.

Pertanto, se questo è un sogno, non svegliateci. Almeno per ora