SALVINI E’ IL VECCHIO, IL PASSATO REMOTO DELLA STORIA

DI GIOVANNI BOGANI

Ma, stavo pensando: al di là dei modi, dell’aggressività, della maleducazione, dell’autoritarismo, della volgarità, come si fa a non vedere che l’idea d’Italia di Salvini è un’idea di cent’anni fa, totalmente anacronistica?
Salvini – e il mondo che ci racconta – è vecchio, in ogni dettaglio: dal feticismo del rosario – ci sono modi meno primitivi e pagani anche di essere cattolici – fino a un’idea di “normalità” sociale tutta sballata, ipocrita, antica. Un’idea di famiglia tradizionale alla quale peraltro lui stesso non aderisce.
Salvini è vecchio.
Fosse un prodotto, sarebbe i biscotti Doria. L’amaro 18 Isolabella. Il digestivo Antonetto.
Eppure, tutti a fingere che sia il futuro.

Visualizza immagine di origineVisualizza immagine di origine